Notizie Assurde

Non riesce a smettere di fumare: si chiude la testa in una gabbia

Dettagli ISTANBUL (TURCHIA) - Una gabbia per smettere di fumare. Questo originale escamotage è opera diIbrahim Yücel, un 42enne turco, deciso più che mai a lasciare il vizio del fumo. Dopo 26 anni di sigarette e un padre morto di cancro ai polmoni, proprio a causa del fumo, Ibrahim ha provato a smettere con i metodi 'convenzionali', ma gli effetti tardavano ad arrivare. Allora l'uomo ha deciso di escogitare un metodo più drastico, una gabbia che gli impedisse di cedere alla tentazione. Dapprima Ibrahim ha chiesto aiuto ad alcuni fabbri, ma tutti hanno rifiutato di costruire la gabbia, considerandola un'idea folle. Allora il 42enne ha deciso di fare da sè, realizzando la gabbia di rame, che impedisce di fumare le sigarette. Esistono soltanto due mazzi di chiavi per aprire la gabbia: una nelle mani della moglie Kawhar e l'altra in possesso della figlia 14enne Ayse. Per adesso questa terapia d'urto ha funzionato e Ibrahim non tocca sigarette da quattro giorni. Chissà quanto resisterà, nella sua gabbia senza fumo.

Clicca qui per tutte le altre notizie assurde!
Clicca qui per condividere su FaceBook

Cellulare di ultima generazione Samsung le esplode in tasca, ragazza si ustiona

Dettagli

SVIZZERA - “D’un tratto ho sentito un’esplosione, come un petardo, poi un’odore strano, chimico, e i miei pantaloni da lavoro hanno cominciato a prendere fuoco”. Protagonista di questa brutta storia Fanny Schlatter, una diciottenne di Neuchâtel apprendista imbianchina, alla quale è letteralmente esploso lo smartphone che, come milioni di altre persone, teneva nella tasca dei pantaloni. Il tutto è successo lunedì scorso, mentre la ragazza stava iniziando a lavorare. Scioccata, Fanny non ha potuto fare altro che rimanere impietrita davanti a quella strana fiammata gialla che le stava bruciando una gamba Soltanto il fulmineo intervento del suo capo, Stéphane Kubler, ha evitato la tragedia: è corso verso la ragazza e le ha spento il fuoco addosso, per poi portarla di corsa verso un vicino magazzino dove le ha presto le prime cure.

BATTERIA ESPLOSA - “Sentivo l’odore di carne bruciata”, racconta l’uomo al quotidiano elvetico Le Matin, che dopo averle versato l’acqua sulle bruciature ha chiamato i soccorsi. La diagnosi è piuttosto grave: Fanny ha riportato ustioni di secondo e terzo grado sulla coscia e sulla mano destra. Inizialmente la ragazza pensava che le fosse esploso l’accendino che teneva in tasca, ma quando ha visto il suo telefono cellulare è rimasta sconvolta: “Era carbonizzato e la batteria era tre volte più grande del solito: l’acido che conteneva ha peggiorato le mie ustioni”.

CAUSA ALL’AZIENDA - Le ustioni di Fanny guariranno in circa 45 giorni, e la ragazza dovrà dire addio alle vacanze già prenotate con gli amici a Maiorca. I medici le hanno sconsigliato sole e acqua salata, anche se la ferita alla mano si è rivelata meno grave di quanto sembrasse all’inizio. La sua intenzione è quella di fare causa all’azienda che ha prodotto il suo smartphone Galaxy S3, la sudcoreana Samsung, “ma nel frattempo sono alle prese con pomate, garze e tutta la baracca” – racconta sconsolata Fanny. 

I PRECEDENTI - Nel 2009, in Cina, un rappresentante di oggetti elettronici è morto dopo che il suo smartphone è esploso alla stessa maniera di quello di Fanny: l’uomo però lo teneva nella tasca interna della giacca e l’esplosione, troppo vicina al collo, gli è stata fatale.

Clicca qui per tutte le altre notizie assurde!

Clicca qui per condividere su FaceBook

Rischia una paralisi ma non li taglia: ecco i suoi 20 chili di capelli

Dettagli

KENYA - Da far veramente rizzare i capelli! Quelli di Asha Mandela sono più lunghi di un autobus. La detentrice del record mondiale di acconciature ‘Dread’, giura che non li taglierà, anche se i medici americani dicono che il loro peso di quasi 20 chili potrebbe causarle una paralisi. Alla donna del Kenya le ci vogliono due giorni per lavarli e asciugarli e deve raccoglierli in una crocchia. Asha ha detto: “Sono la mia vita. Tagliarli sarebbe l’equivalente di un suicidio“. Da far veramente rizzare i capelli! Quelli di Asha Mandela sono più lunghi di un autobus. La detentrice del record mondiale di acconciature ‘Dread’, giura che non li taglierà, anche se i medici americani dicono che il loro peso di quasi 20 chili potrebbe causarle una paralisi. Alla donna del Kenya le ci vogliono due giorni per lavarli e asciugarli e deve raccoglierli in una crocchia. Asha ha detto: “Sono la mia vita. Tagliarli sarebbe l’equivalente di un suicidio“.

La donna di 47 anni e che è mamma di un bambino, ha aggiunto che i dottori di Atlanta, in Georgia l’hanno messa in guardia: “I medici dicono che ho una curvatura della colonna vertebrale a causa della lunghezza e del peso dei miei capelli. Alcuni di loro affermano che il mio collo sta per cedere e che devo stare attenta perché potrei avere degli spasmi e restare paralizzata”. I medici le hanno anche chiesto di prendere in considerazione di tagliarsi i capelli per altri motivi di salute, tra cui il rischio di infezione batterica.

Asha, i cui lunghi capelli la fanno assomigliare al personaggio Disney Raperonzolo, li chiama “i miei bambini”Dice di aver iniziato a farli crescere dopo una “vocazione spirituale”. Angela Davis, che aiuta Asha per le occasioni speciali, ha detto: “Il mio primo pensiero è stato: ‘Dio, ma quanto ti pesano?’ Ora aiutarla lo vedo come un onore“.

Nel video qua sotto la potete vedere alle prese con lo shampoo. Il video è del 2010, considerate che i suoi capelli ora sono ancora più lunghi…

Clicca qui per tutte le altre notizie assurde!

Clicca qui per condividere su FaceBook

La pornostar gira film in giardino, i vicini protestano: ''Ci sono i bambini''

Dettagli
GERMANIA - È diventata una celebrità della rete per via delle lamentele della sua vecchia padrona di casa sul "lavoro troppo rumoroso". Oggi Schnuggie91, una delle pornostar più apprezzate in Germania, ha traslocato con il marito in una casa di proprietà, ma i problemi di vicinato non sembrano essersi risolti.
L'ex impiegata di banca che ha scelto da anni la via del porno è stata accusata dai dirimpettai di girare film hard non solo all'interno dell'abitazione, ma anche in giardino. Schnuggie respinge le accuse e si difende: “I bambini non potrebbero vedere nulla: il giradino è circondato da un muretto e siepi alte due metri! Quando tornerò a casa dalle vacanze vi farò fare un giro virtuale del giardino”.
 
Clicca qui per condividere su FaceBook

Nuda in piscina per distrarre il vicino, mentre il marito gli svaligia casa

Dettagli

NASHVILLE (USA) – Non guardare la donna d’altri. Men che meno quella del tuo vicino di casa. Potrebbe essere l’undicesimo comandamento, e soprattutto un aiuto per evitare spiacevoli inconvenienti. Come avere il marito che, mentre si è distratti dal corpo della sua compagna, ci svaligia casa. 

E’ quel che è successo a Stephen Amaral, 54 anni, di Crossville, Tennessee. Incantato dalla vicina, che si è messa a fare il bagno nuda in piscina, si è ritrovato, al “risveglio” dalla visione (appositamente prolungata per ben venti minuti) la casa svuotata da gioielli e altri preziosi.

La Cnn online spiega esattamente com’è andata. La coppia, che vive vicino ad Amaral, approcciò l’uomo nel quartiere. La donna chiese all’uomo se avrebbe potuto fare un bagno nella sua piscina, visto il caldo estivo.

Una volta ottenuto l’invito, è andata con il marito nella casa. Poi il compagno ha finto di voler andare a comprare delle sigarette. Mentre i due vicini erano soli, la donna gli ha chiesto se poteva fare il bagno nuda. “Certo”, ha risposto Amaral.

Mentre la signora nuotava felice nella piscina del vicino, il marito si è dato da fare nelle stanze e alla fine si è portato via un bottino stimato in 2.000 dollari.

Clicca qui per tutte le altre notizie assurde!

Clicca qui per condividere su FaceBook
   
   

Cerca in BakOOm  

   

Aggiungici su FB  

   
   
© BakOOm